Il consensus degli analisti volge al rosa: su 21 banche 5

Alessandro Bogliolo a colazione da Tiffany per rilanciare il brand del mito Hepburn

un anno dopo l da parte di Lvmh. Probabilmente i suoi risultati lo hanno fatto apprezzare, tanto che stato cooptato per guidare sempre come chief operating officer, da San Francisco, la divisione Nord americana di Sephora, la moncler outlet online shop catena francese di profumerie acquisita nel 1997 proprio da Lvmh. E rimasto dunque nel grande impero di Arnault, ma ha cambiato casa e settore. Sephora conta oltre 750 punti vendita in 17 paesi del mondo. Un che indubbiamente stata presa in considerazione quando Trapani, che aveva le deleghe per la ricerca del ceo, ha moncler saldi presentato il suo candidato. Come Sephora, la forza di Tiffany nel network di negozi sparsi nel mondo, ma concentrati in particolar modo negli Usa. Il settore stato dominato per anni da boutique generaliste, una delle sfide proprio ampliare la rete degli store monobrand, per fidelizzare i clienti. Tiffany da questo punto di vista parte avvantaggiata. Purtroppo i negozi di Tiffany, questo il problema principale, restano vuoti. Cambiano le mode, non ci si sposa pi l avanza, sono tanti i motivi che spiegano piumini moncler scontatissimi la crisi di Tiffany. Negli ultimi tempi ci si messa pure l di Donald Trump che ha il suo bunker di sicurezza proprio accanto al famoso negozio sulla Fifth Avenue di New York: la folla di poliziotti, le barriere di sicurezza hanno tenuto lontani i consumatori e la maison ha visto crollare sotto Natale le vendite del 14%. Ma il cuore delle turbolenze interno al gruppo: “Tutti pensano allo store sulla quinta strada di New York, il negozio dove Audrey Hepburn in “Colazione da Tiffany” ha fatto sognare un generazione racconta Armando Branchini, vicepresidente di Fondazione Altagamma ma Tiffany non pi piumini moncler uomo l di un tempo, nei negozi si trovano teiere, caraffe, e anche la gioielleria accessibile a 300 dollari “. Insomma, una diluizione estrema del brand, anzich un classica. La perdita di quell di esclusivit che tanto tornata di moda oggi. In Occidente, ma soprattutto in Oriente, Cina in testa, dove i consumatori di Alta gamma sono sempre pi esigenti. E anche chi punta a un lusso pi accessibile, vuole comunque un brand che fa sognare. “Bogliolo sar sicuramente chiamato a una accurata revisione del network dei negozi, considerata la sua forte presenza nei department store”, commenta Jalena Sokolova, cfa analyst di Morningstar. La redditivit per metro quadro moncler outlet online uomo uno dei fondamentali, e molte maison stanno rivedendo la localizzazione ma anche le dimensioni di molte sedi, considerato anche il boom delle vendite su Internet: ” Tiffany ha moncler outlet serravalle parecchie sfide di fronte a s ma anche molte opportunit spiega Luca Solca, head of luxury goods di Exane BnpParibasdovr utilzzare internet per vendere il cosiddetto silver, separare quanto possibile silver e moncler donna gioielleria nel retail, rifare i negozi in Usa e sviluppare il design sia degli orologi che dei gioielli”. C molto da fare, moncler outlet trebaseleghe e invece Tiffany rimasta quasi ferma negli ultimi due anni. Azionista ma anche membro del board, Trapani arrivato insieme all fund Jana Partners, comprando il 5,1% del capitale della maison. Il suo arrivo con il fondo attivista stato subito letto come il preannuncio di un terremto. Le prime scosse si sono fatte sentire quando, sulla spinta di Ctw investment group, societ di investimenti che opera per conto di fondi pensione, azionista di Tiffany, scattata la corsa a ringiovanire i vertici: un board composto da 5 over 70, e una media over 65, per lo pi uomini non proprio ideale per attrarre i millennial, considerati il target da inseguire. Ora, con l moncler bambino outlet di Bogliolo la squadra Trapani si appresta all finale. “Non solo il retail, Bogliolo sar sicuramente chiamato a riposizionare il brand, sia per la gioielleria, che per l incalza Branchini. E spiega: “Gli italiani sono particolarmente bravi nel “brand positioning management”, ricercati per rimettere in sesto griffe che hanno piumini moncler perso la loro identit come prova Marco Gobetti, chiamato a risanare Burberry “. La nomina di Bogliolo arriva insieme all della terza boutique di Tiffany a Milano, 1000 metri quadrati, con le vetrine, rigorosamente in blu come nel film, che si affacciano sul Duomo. Arredato con opere d pieno di collezioni moncler saldi outlet illustri e ha un salone interamente dedicato agli moncleroutlet-i orologi. Un segnale chiaro del nuovo corso. Bogliolo sar supportato da Reed Krakoff, arrivato a inizio anno, per il quale stata creata una qualifica mai esistita prima, chief artistic officer. Un passo avanti rispetto a Diesel, dove aveva l di riorganizzare il retail, ma nessuna delega sul prodotto. Si annuncia la grande guerra. Sul mercato sono tre i brand di punta, Tiffany, Bulgari e Cartier, del gruppo svizzero Richemont. Anche Cartier sta passando un outlet moncler periodo di sofferenza, e ha rimesso mano alle sue strategie. Come restare esclusivi vendendo a milioni di persone? E questo il nodo da sciogliere di tutto il mondo del lusso, in particolare quello dei gioielli e degli orologi. Gli orologi non si vendono quasi pi soppiantati dal telefonino. Si vendono gli orologi gioiello. I matrimoni sono in declino, e con essi l delle moncler outlet fedi, come dell di fidanzamento. In pi oggi sono le donne a comprarsi da sole i gioielli. Insomma, una piumini moncler outlet rivoluzione. Una strada l imboccata Bulgari, sotto la guida di Jean Christophe Babin: Riduci i carati, ritocca i diamanti, elimina le pietre ma mantiene i colori, sposa l con l un lavoro di fino che ha permesso di tenere a battesimo moncler uomo linee accessibili, figlie di collezioni di alta gioielleria. Un salto mortale che piumini moncler saldi ha permesso di inventare prodotti di fascia di prezzo pi basso, senza diluire l di esclusivit Adesso moncler bambino saldi tutti aspettano la ricetta “italiana” di Tiffany. Il consensus degli moncler outlet online uomo analisti volge al rosa: su 21 banche 5 raccomandazioni di buy, compra, 7 di outperform, sopra la media e 15 hold, tieni. “Dopo le dimissioni a febbraio di Fredreric Cumenal, si capiva che la ricerca del nuovo Ceo avrebbe preso un direzione moncler saldi uomo commentano gli analisti di Citie Bogliolo, portato da Trapani, ben qualificato; la prima sfida per Tiffany conquistare i giovani consumatori senza abbandonare i clienti core, come dire la strada ideale che porta a Lady Gaga, la new testimonial del brand, da Audrey Hepburn”. Alessandro Bogliolo, nominato Ceo di Tiffany, in un disegno d i Dariush Radpour.

KAPCSOLAT

TIT Kossuth Klub Egyesület
1088 Budapest, Múzeum u. 7
+36 1 338 31 66
+36 1 411 08 46
info@kossuth-klub.hu

TÉRKÉP

Click to open a larger map

SOCIAL